Consulte di Quartiere

Ultima modifica 23 ottobre 2018

Con i regolamenti approvati nel giugno 2017 il consiglio comunale di Vimercate ha riformato parte delle norme sugli strumenti partecipativi, modificando quello per il funzionamento delle Consulte di Quartiere, quello per il Tavolo dei Giovani e abrogando la Consulta dei Residenti Privi della Cittadinanza Italiana, intendendo invitare i cittadini stranieri a partecipare alle elezioni in seno alla consulta del quartiere in cui sono residenti.

Le principali novità in vigore sono:
- Le Consulte di Quartiere tornano a essere sei. Restano dalla precedente riforma quelle di Velasca, Oreno e Ruginello, mentre quella di Vimercate capoluogo è divisa Vimercate nord, Vimercate Centro e Vimercate Sud, come nell'assetto precedente il 2013.
- nasce il Coordinamento delle Consulte, organo composto dai presidenti dei Quartieri, da quello del Tavolo dei Giovani e dal Sindaco o dal Presidente del Consiglio Comunale. La sua funzione è quella di armonizzare l’attività delle Consulte e promuovere la collaborazione tra esse. Il Coordinamento delle Consulte deve porre la sua attenzione sugli strumenti per una corretta realizzazione della partecipazione e deve assistere e sostenere l'attività delle Consulte, riferendo poi al consiglio comunale tramite il Sindaco o suo delegato.
- La composizione delle Consulte varia a seconda di quanti sono i candidati che si sono presentati, allo scopo di limitare al minimo il rischio che in caso di dimissioni di uno o più eletti durante il mandato, il quartiere si ritrovi senza rappresentanti.
- nascono due nuovi soggetti di partecipazione: l’Assemblea di Quartiere, che esprime pareri sulle proposte avanzate dalla Consulta, e le Commissioni di Lavoro, che si possono istituire all’interno di ciascuna Assemblea di Quartiere allo scopo di proporre o analizzare progetti e di raccogliere le esigenze e le proposte di gruppi specifici di cittadini (gli anziani, i disabili, gli stranieri, ecc.).
- sono introdotte le Proposte Sociali, strumento con il quale i quartieri sollecitano l’azione dell’Amministrazione Comunale. Ai fini della programmazione economica e finanziaria dell’Amministrazione Comunale per l’anno successivo, le Consulte di Quartiere possono elaborare  quattro tipi di proposte: interventi per il miglioramento dei servizi esistenti, qualora ne rilevino delle carenze; modifica, riorganizzazione o creazione di nuovi servizi; indicazioni sugli obiettivi principali da attuare nei quartieri; proposte di attività da svolgere nel nuovo anno.
La Giunta Comunale, deve acquisire queste proposte e valutarle in sede di elaborazione del bilancio di previsione per l'anno successivo a quello della proposta, motivando un eventuale rifiuto.

LE CONSULTE:

- consulte del Capoluogo
- consulta di Oreno
- consulta di Ruginello
- consulta di Velasca

ELEZIONI CONSULTE DI QUARTIERE ANNO 2017