Ultime Notizie
Ginnastica dolce, i corsi da ottobre » L’Assessorato allo Sport conferma l’inizio delle attività del corso di “Ginnastica Dolce – over 55” con la collaudata formula nella quale è possibile frequentare il corso in diverse sedi della città e in diversi giorni. Il corso è aperto a tutti i residenti con età superiore ai 55 anni al costo di 110 € per la frequenza bisettimanale e di € 60 per la frequenza monosettimanale. Il costo è comprensivo della quota assicurativa. Nel dettaglio le sedi dei corsi e gli orari:- Centro (1) Palestra L. Da Vinci lunedì e mercoledì dalle 8.30 alle 11.45 - 4 turni- Oreno Palestra Don Zeno Saltini martedì e giovedì dalle 9.15 alle 10.50 - 2 turni- Ruginello Palestra G. Ungaretti lunedì e giovedì dalle 9.00 alle 9.50- Velasca Palestra L. Valtorta martedì e giovedì dalle 8.10 alle 9.00- Zona Nord Palestra I. Calvino martedì dalle 15.50 alle 16.30 (mono settimanale)- Centro (2) Palestra A. Manzoni giovedì dalle 15.50 alle 16.30 (mono settimanale) Le iscrizioni verranno raccolte in due giornate presso la Sala Consiliare di Palazzo Trotti in piazza Unità d’Italia, dalle 9.00 alle 12.00 nei giorni di giovedì 4 ottobre per i corsi tenuti nelle frazioni di Oreno, Ruginello, Velasca, zona Nord e Centro (2) mentre lunedì 8 ottobre per i corsi in centro (1). Per iscriversi è necessario presentare il certificato medico che attesti l’idoneità fisica a svolgere attività motoria. Tutti gli iscritti al corso potranno usufruire della convenzione con l’ambulatorio di medicina dello sport “ Torri Sport” di Vimercate per il rilascio del certificato di buona salute oppure rivolgersi al proprio medico curante. Inizio delle lezioni giovedì 11 ottobre per tutti i corsi tranne quello alla palestra Da Vinci centro (1) con inizio lunedì 22 ottobre. Per maggiori informazioni è possibile contattare l’Ufficio Sport al numero 039.66.59.467
Trasporto Pubblico Locale - nuovi orari e percorsi » Da lunedì 10 settembre è entrato in vigore il nuovo orario del trasporto pubblico locale.La Città di Vimercate, oltre ad essere il punto di riferimento per le linee extraurbane che percorrono la parte est della Provincia di Monza e Brianza è servita da una rete di autobus che collegano le frazioni (Oreno, Ruginello e Velasca) al centro della Città e che collegano le scuole e i punti di interesse del territorio.In Città sono attive la Circolare Sinistra e la Circolare Destra, che collegano tra loro tutte le zone di Vimercate e le linee 1, 2 e 3, pensate per rispondere in modo mirato alle esigenze degli studenti, collegando in maniera efficace le scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado. Ricordiamo che queste tre linee possono comunque essere utilizzate da tutti i cittadini. Da lunedì 3 settembre 2018 è in vigore l'orario scolastico, con alcune novità: - la linea 3, con nuovo percorso e nuove fermate- circolari sinistra e destra saranno attive solo durante i giorni di apertura delle scuole. Il percorso è stato ridotto rispetto a quello precedente; in particolare sono state tolte le fermate al quartiere Torri Bianche e Ospedale che sono comunque raggiungili utilizzando il trasporto extraurbano della nord est trasporti)- Nessuna variazione di orario e di fermate per le linee 1 e 2.Le variazioni sopra descritte sono il risultato di monitoraggi effettuati durante la scorsa stagione scolastica. Per quanto riguarda le tariffe, solo alcune di esse sono state ritoccate secondo l’adeguamento ISTAT. Approfondimento- Tutti i dettagli sul TPL sulla pagina Vimercate in bus del sito comunale.- Leggi il comunicato stampa dell'Amministrazione.
Dote Sport 2018 » Dote Sport è il contributo che Regione Lombardia mette a disposizione delle famiglie con figli tra i 6 e i 17 anni che vogliono fare sport nel periodo settembre 2018 - giugno 2019. Il contributo può variare da 50 fino a 200 euro.Ogni famiglia può avere una sola Dote Sport tranne che le famiglie con più di 3 figli minori che possono avere due doti.Invece in caso di famiglie con un minore diversamente abile, non ci sono limiti al numero di doti che si possono chiedere.Possono richiedere la dote sport: • almeno uno dei due genitori (o il tutore) è residente in Lombardia da almeno 5 anni (puoi calcolare 5 anni fino al 31/10/2018);• figli con età compresa tra i 6 e i 17 anni (compiuti entro il 31 dicembre 2018)• ISEE (ordinario o minori) è fino a 20.000,00 euro o fino a 30.000,00 euro nel caso di nuclei famigliari in cui è presente un minore diversamente abile;• essere in possesso della preiscrizione o l’iscrizione dei figli ad attività sportive che si svolgono tra settembre 2018 e giugno 2019 e che: - prevedono il pagamento di quote di iscrizione o di frequenza; - hanno una durata continuativa di almeno sei mesi; - sono tenuti da Associazioni o Società Sportive Dilettantistiche, con attività svolte in Lombardia, scelte dalla famiglia tra quelle iscritte al Registro Coni o alla sezione parallela CIP o affiliate a Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva, Federazioni Sportive Paralimpiche, Federazioni Sportive Nazionali Paralimpiche, Discipline Sportive Paralimpiche, Discipline Sportive Associate Paralimpiche o tenuti da soggetti gestori di impianti società in house (a totale partecipazione pubblica) di enti locali lombardi.I criteriLa graduatoria per assegnare la dote viene fatta tenendo conto che:1) hanno priorità i nuclei familiari con valore ISEE più basso.2) a parità di valore ISEE, si tiene conto della data e dell’ora di invio della domanda al protocollo regionale (online con il sistema SIAGE).Le domande possono esse...
Presidenti di seggio e scrutatori: aperto il bando » Come previsto dalla legge è pubblicato il bando per l’aggiornamento dell’albo dei presidenti di seggio elettorale e degli scrutatori.Albo dei Presidenti di seggio Per gli elettori che desiderano essere iscritti nell’albo delle persone idonee all’ufficio di presidente di seggio elettorale, istituito presso la cancelleria della Corte d’Appello, dovranno presentare domanda entro il giorno 31 ottobre. Per l'iscrizione è necessario essere in possesso del titolo di studio non inferiore al diploma d’istruzione secondaria di secondo grado.Inoltre sono esclusi:a) Coloro che, alla data delle elezioni, abbiano superato il settantesimo anno di età;b) I dipendenti dei Ministeri dell’interno, delle poste e telecomunicazioni e dei trasporti;c) Gli appartenenti a Forze Armate in servizio;d) I medici provinciali, gli ufficiali sanitari ed i medici condotti;e) I segretari comunali ed i dipendenti dei comuni addetti o comandati a prestare servizio presso gli uffici elettorali comunali;f) I candidati alle elezioni per le quali si svolge la votazione.Le domande vanno presentate presso Spazio Città entro il 31 ottobre. Il modulo è disponibile qui Scrutatori di seggio:I cittadini che desiderano essere inseriti nell’albo degli scrutatori di seggio elettorale possono farne richiesta entro il 30 novembre.Per accedere all'albo è necessario: a) essere elettori del comune;b) avere assolto gli obblighi scolastici.Sono esclusi i dipendenti del Ministero dell’Interno, delle Poste e Telecomunicazioni e dei Trasporti; chi appartiene alle Forze Armate in servizio, gli ufficiali sanitario o medico condotto, i segretari comunali, dipendente comunale addetto, anche temporaneamente, a prestare servizio presso l’ufficio elettorale comunale e infine essere candidato alle elezioni per le quali si svolge la votazione.Le domande vanno presentate presso Spazio Città entro il 30 novembre. Il modulo è disponibile qui Inoltre invitiamo tutti i cittadini che già fanno parte dei due albi e che avessero intenzio...
Avviso pubblico "Dopo di noi" » Al fine di sostenere le persone con disabilità grave prive dell’adeguato sostegno familiare attraverso l’attivazione di misure di assistenza, cura e protezione, Offertasociale promuove l'iniziativa "Dopo di noi".Scarica il testo dell'avviso "dopo di noi"Scarica l'allegato con i criteri di realizzazione degli interventi di "dopo di noi"Possono presentare domande i cittadini residenti nei Comuni afferenti all’Ambito Territoriale di Vimercate in possesso dei seguenti requisiti:a) Persone con disabilità grave: - non determinata dal naturale invecchiamento o da patologie connesse alla senilità;- ai sensi dell’art. 3  comma 3 della Legge n. 104/1992, accertata nelle modalità indicate dall’art. 4 della medesima legge;- con età compresa tra i 18 e i 64 anni, con priorità a cluster specifici a seconda del tipo di sostegno.b) Prive del sostegno familiare in quanto:- mancanti di entrambi i genitori;- i genitori non sono in grado di fornire l’adeguato sostegno genitoriale;- si considera la prospettiva del venir meno del sostegno familiare.I beneficiari dei sostegni previsti e di seguito elencati non devono presentare comportamenti auto/eteroaggressivi ovvero condizioni di natura clinica e comportamentale che richiedono una protezione elevata, incompatibile con le tipologie di interventi e residenzialità previsti in DGR.TIPOLOGIE DI SOSTEGNIINTERVENTI INFRASTRUTTURALIA. Interventi di ristrutturazione dell’abitazioneB. Sostegno del canone di locazione/spese condominialiINTERVENTI GESTIONALIC. Percorsi di accompagnamento all’autonomia per l’emancipazione dal contesto familiare ovvero per la deistituzionalizzazioneD. Interventi di supporto alla domiciliarità in soluzioni alloggiativeE. Interventi di permanenza temporanea in soluzione abitativa extrafamiliareMODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDELe domande potranno essere presentate a partire dal 17 settembre 2018 presso i Servizi sociali del Comune di residenza.Trattandosi di un bando "a sportello" non è prevista una scaden...

Vimercate ricorda Falcone e Borsellino

PDF  Stampa  E-mail 

Sabato 10 giugno 2017 la Città di Vimercate, in occasione del venticinquesimo anniversario delle stragi di Capaci e di via D’Amelio, ha ricordato con una importante cerimonia che si è svolta a Palazzo e Parco Trotti i giudici Paolo Borsellino, Giovanni Falcone e tutte le persone che hanno sacrificato la propria vita in nome della lotta alla criminalità organizzata.

Vimercate ha avuto il grande onore di ospitare Salvatore Borsellino fratello del giudice Paolo Borsellino che ha portato la sua testimoniana.

Qui di seguito riportiamo il testo della lettera che Salvatore ha voluto dedicare al fratello.

Salvatore BorsellinoVENTICINQUE ANNI
Venticinque anni, ed è come se fosse successo solo ieri.

Venticinque anni, la voce di mia moglie che mi chiama e mi dice “Corri perché stanno dicendo alla televisione di un attentato a Palermo”.

Ed io che non ho bisogno di correre perché da 57 giorni tutti sappiamo quello che sarebbe successo.

Venticinque anni e un volo verso Palermo che dura
quanto una vita, con la speranza che quelle notizie non siano vere, che mio fratello sia ancora vivo e invece all’arrivo la voce di mia madre, al telefono, che mi dice “Tuo fratello è morto.”

Venticinque anni ed è come se fosse successo solo ieri, venticinque anni e le ferite che continuano a sanguinare, venticinque anni ed è come se tutti gli orologi si fossero fermati con le lancette su quell’ora del 19 luglio, come l’orologio nella sala d’aspetto della stazione di Bologna si fermò a segnare l’ora in cui tante vite erano state spezzate su quel treno.

Venticinque anni e i ricordi di milioni di persone si sono fermati come cristallizzati sulla scena di quello che stavano facendo in quel giorno e a quell’ora, un ricordo fermo, immobile, che non potrà mai essere cancellato.

Venticinque anni e non puoi più dimenticare, perché tuo fratello è andato in guerra ma ad ucciderlo non è stato il fuoco del nemico che era andato a combattere, ma il fuoco di chi stava alle sue spalle, di chi avrebbe dovuto proteggerlo, di chi avrebbe dovuto combattere insieme a lui.

Venticinque anni e non c’è tempo per piangere, non è tempo di lacrime perché è solo tempo di combattere per la Verità e per la Giustizia, per quella Giustizia che viene invece irrisa, vilipesa, calpestata da un depistaggio durato per l’arco di ben tre processi.

Un depistaggio ordito da pezzi deviati dello Stato ma avallato da magistrati che se ne sono resi complici, che avrebbero dovuto rigettarlo tanto era inverosimile che potesse essere stato affidato ad un balordo di quartiere il compito di uccidere Paolo Borsellino.

E poi un quarto processo nel quale si pretendeva di processarne la vittima accusandolo delle calunnie a cui era stato costretto con torture di ogni tipo da pezzi di uno stato deviato che per occultare la Verità
nascondono nelle loro casseforti una Agenda Rossa sottratta dalla machina di Paolo ancora in fiamme.

Venticinque anni, e ogni anno in Via D’Amelio per impedire quei funerali di Stato che la nostra famiglia
rifiutò fin dal primo momento, per impedire che degli avvoltoi arrivino in Via D’Amelio portando i loro simboli di morte per accertarsi che Paolo sia veramente morto.

Venticinque anni e nelle orecchie ancora la voce di mia madre che dice a me e a mia sorella Rita, mentre
ancora ha nello orecchie il boato dell’esplosione che le portava via il figlio, “Andate dappertutto, dovunque vi chiamano, a parlare del sogno di Paolo, fino a che qualcuno parlerà di Paolo e del suo sogno vostro fratello non sarà morto”.

Venticinque anni e non so quanti anni ancora mi restano ancora per obbedire, fino all’ultimo giorno della mia vita, al giuramento fatto a mia madre, Venticinque anni e nel cuore una sola certezza: che il
sogno di Paolo non morirà mai, perché era soltanto un sogno d’amore.
E non potranno mai inventare una bomba che uccida l’amore.



A questo link è possibile rivedere il video del suo intervento.

Galleria di immagini
falcone borsellino falcone borsellino falcone borsellino
falcone borsellino falcone borsellino falcone borsellino
falcone borsellino falcone borsellino falcone borsellino
falcone borsellino falcone borsellino falcone borsellino



Conclusi i discorsi di commemorazione la cerimonia è proseguita in Parco Trotti, nell’area vicina al palazzo comunale, dove i presenti si sono soffermati di fronte a quello che si è deciso di ribattezzare come albero del ricordo.
Si tratta dell’esemplare di corbezzolo piantato nel marzo 2011 in occasione del centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia: sui suoi rami tutti, adulti e bambini,è possibile appendere un biglietto con un pensiero dedicato ai giudici Falcone e Borsellino e a tutte le persone che quotidianamente sacrificano o rischiano la vita in nome della lotta alla mafia.

Come ulteriore gesto di doverosa riconoscenza l’Amministrazione Comunale ha deliberato, il 30 maggio, di intitolare l’auditorium della Biblioteca a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino con una targa che vedete nell'immagine qui di sotto.

 

targa

 

 


I lavori degli alunni della scuola secondaria di primo grado Don Zeno Saltini di Oreno
In preparazione alla cerimonia gli alunni della scuola Saltini di Oreno con la prof.ssa Martino hanno preparato un articolo pubblicato nel loro giornale "Saltini time" e dei bigliettini riassunti nella pubblicazione dal titolo "I vostri vaslori cresceranno con voi." che salvatore Borsellino ha preso con se e che li deporrà il 19 luglio a Palermo dul luogo della strade durante la cerimonia.

saltini time

Leggi l'articolo "Saltini Time"

biglietti

Leggi la pubblicazione
"I vostri valori cresceranno con noi".
 

Comune di Vimercate - Piazza Unità d'Italia, 1 - 20871 Vimercate (MB) - Tel 039.66591 Fax 039.6084044
Email: spaziocitta@comune.vimercate.mb.it - PEC: vimercate@pec.comune.vimercate.mb.it - P.I. 00728730961 - C.F. 02026560157

Valid HTML 4.01 Strict CSS Valido!